noi / Lettere / Lettera 1

Caroselling: perché?

Il perché di Caroselling. La vita corre veloce e rendersene conto è il primo passo. Ripercorriamo i nostri perché, quei perché che hanno costruito ogni azione della nostra vita, i perché che ci hanno reso soltanto poi il chi e il cosa. Solo così potremo fare davvero ciò che ci piace, essere quello che vogliamo essere.

Se nella mia vita avessi ascoltato tutti i fai e i devi fare, tutti i non puoi e non saresti in grado di fare, ora non sarei qui né sarei me stesso.

La vita corre veloce e rendersene conto è il primo passo per fare quello che ci piace fare, non c’è tempo per fare altro, e bisogna rendersene conto sempre e ogni giorno. Ripercorriamo i nostri perché, quei perché che hanno costruito ogni azione della nostra vita, i perché che ci hanno reso soltanto poi il chi e il cosa. Solo così potremo fare davvero ciò che ci piace, essere quello che vogliamo essere, ripercorrendo tutta la strada, fatta di materia e memoria, di lettura, di sudore e furia.

Ho voluto fortemente questo collettivo perché la nostra strada possa essere condivisa con qualcun altro, con te, perché solo insieme si possono fare grandi cose, nonostante lo status quo, nonostante i non ci riuscirai, non sarai, non potrai, non farai, non.

Questo collettivo non vuole clienti che abbassano lo sguardo, che puntano al minimo sindacabile, questo collettivo vuole clienti che pensano con la loro testa, che ci contraddicono, che ci sfidano perché si fidano, che ci stanno a fianco mentre costruiamo insieme il loro futuro.

Caroselling vuole essere un propulsore di astronavi, un collettore di talenti, un binocolo che arriva sulla luna.

Siamo astronauti e parliamo tutti la stessa lingua. Se la parli con noi, ci toglieremo tutti le tute e cammineremo sulla superficie cosparsa di roccia e convenzioni, mano nella mano, violando la legge di gravità del conformismo.

SalvaSalva

SalvaSalva

Parliamo di Digital Marketing
0
loading
Lettere