noi / Lettere / Lettera 32

Web Design: il nuovo sito web di Rhamely

Vi raccontiamo il sito web della fotografa Rhamely. Un progetto armonico dal design funzionale.

Rhamely è una fotografa napoletana che lavora sia con l’analogico che con il digitale. Quest’autunno ci ha contattato per realizzare il suo sito con noi, perché riteneva i nostri valori simili ai suoi e al suo modo di vedere le cose.

E a noi piace avere clienti che condividono il nostro perché, il modo in cui facciamo le cose e ce ne prendiamo cura.

Per noi un sito non è mai solo un sito, ma un progetto totalizzante, che parte dai contenuti (anche le immagini lo sono, come i testi), dall’analisi, dalla strategia figlia di un service design mai lasciato al caso.

Il design

Il sito non è un piatto servito pronto.

Ci siamo confrontati su ogni minimo dettaglio, dal font, alla sua dimensione, alla spaziatura e colore, agli spazi bianchi, sull’equilibrio di ogni cosa e sull’armonia visiva generale. Conoscendo il lavoro di Rhamely già da prima ho cercato di piegare la tecnologia a ciò che pensavo potessero essere le scelte giuste per la sua nuova avventura.

Per dare risalto alla potenza espressiva delle foto dal punto di vista grafico abbiamo progettato un sito apparentemente semplice che come il design che funziona risultasse invisibile, questo è stato un lavoro delicato, di equilibrio cesellato, di raffinamento, di simmetrie e mancate volute simmetrie. Roland Barthes dice nella Camera Chiara – la fotografia deve essere silenziosa: non è una questione di discrezione, ma di musica. La soggettività assoluta si raggiunge in uno stato, in uno sforzo di silenzio (chiudere gli occhi è far parlare l’immagine nel silenzio). La foto mi colpisce se io la tolgo dal suo solito bla-bla.

Questo è stato il nostro compito, esserci senza esserci, presenti ma non ingombranti, curati ma non vistosi.

Il bianco è sempre stato in questo progetto l’elemento fisso, non bianco inteso come vuoto ma come spazio visivo ingombrante e generatore di equilibrio.

Abbiamo strutturato il diario o blog in 4 macroaree che possono essere scelte selettivamente o tutte insieme, lo vedrete man mano che il diario crescerà di contenuti, ottimizzato le performance, acquistato un doppio dominio ed effettuato il redirect per coprire più aree di ricerca e in prospettiva di realizzare il secondo sito in inglese abbiamo già predisposto tecnicamente la piattaforma per la duplice versione.

Appena ho reso visibile il sito a Rhamely la sua risposta è stata entusiasta, le è piaciuto immediatamente e ha confermato la sensibilità che le avevo attribuito su ogni singola scelta effettuata in autonomia sulla demo. Questa è stata la cosa più importante. Perché se ti senti rispecchiato dal tuo sito significa che il lavoro è stato efficace e funzionale, non solo per te ma anche per i contenuti che veicolerai.

Parliamo di Web Design
0
loading
Lettere